Version: 1.7.1.46 (2021-05-27 14:40)
Testimonianza aziendale:

L'industria estrattiva per il successo in Giappone

L'industria estrattiva per il successo in Giappone

Gli scambi commerciali di Marin Baturov con il Giappone sono aumentati notevolmente da quando l' accordo di partenariato economico UE-Giappone è entrato in vigore nel febbraio 2019. Marin Baturov è un fornitore di pietre naturali a conduzione familiare con sede in Bulgaria. Fondata nel 1996, hanno esperienza di scambi con il Giappone sia prima che dopo l'entrata in vigore dell'accordo. Per l'impresa bulgara, i vantaggi pratici dell'accordo commerciale sono evidenti nelle esportazioni verso la regione.

Il Giappone dispone di controlli doganali molto rigorosi, ma l'accordo di partenariato ha attenuato questo ostacolo per gli esportatori dell'UE. Uno dei maggiori miglioramenti per le imprese europee è la riduzione della burocrazia.
Irina Gueorguieva, responsabile delle esportazioni presso Marin Baturov

Esportare il modo facile

Prima dell'accordo, Marin Baturov doveva fornire un certificato fitosanitario, necessario per spedire partite di origine vegetale, un certificato di origine, una fattura, una bolla di accompagnamento del carico e un certificato di fumigazione. Grazie all'accordo commerciale tra l'UE e il Giappone, le dogane giapponesi non richiedono più il certificato fitosanitario e il certificato di origine alle imprese europee. Inoltre, gli esportatori dell'UE in Giappone possono ora svolgere il processo online, il che significa che il team di esportazione di Marin Baturov consente ora di risparmiare molto tempo alle formalità burocratiche. Questo processo online presenta un ulteriore vantaggio per le imprese: riduce notevolmente i costi dei corrieri. In precedenza, Marin Baturov doveva inviare separatamente questi documenti cartacei tramite corrieri internazionali costosi. Ora sono necessari solo alcuni clic di un mouse.

In totale, la signora Gueorguieva stima che vi sia stato un ritardo di un giorno in Bulgaria e un altro ritardo di un giorno in Giappone per ogni spedizione. Due giorni di documentazione e di controlli sono stati sostituiti da un processo di dieci minuti molto semplice grazie all'accordo commerciale."

Comprendere il mercato giapponese

La sig.ra Gueorguieva afferma che "il mercato giapponese è molto diverso da quello europeo e paga alle imprese per comprendere realmente queste differenze". Marin Baturov aveva già alcuni clienti in Giappone quando hanno partecipato a una missione finanziata dall'UE in Giappone (EU Gateways Business Avenues Programme) per saperne di più sulla cultura imprenditoriale e entrare in contatto con nuovi potenziali clienti. "In Giappone abbiamo appreso che essi hanno standard molto elevati", afferma Gueorguieva. Ad esempio, il mercato giapponese presenta una bassa tolleranza per i cambiamenti di grani o di colore delle pietre naturali, per cui Marin Baturov si adopera costantemente per garantire un prodotto altamente coerente. Gueorguieva afferma che "hanno lavorato duramente per soddisfare le aspettative degli importatori giapponesi che, a loro volta, si sono dimostrati molto impegnati nei rapporti commerciali". È la forza di queste relazioni che fa del Giappone un "meraviglioso mercato".

Vendere a livello mondiale, vincere a livello locale

Negli ultimi anni Marin Baturov ha aumentato la sua forza lavoro arrivando a circa 45 persone a causa di un aumento degli ordinativi provenienti dal Giappone, che attualmente rappresenta il 13 % delle vendite. Anche i fornitori locali di imballaggi e materiali connessi della società beneficiano di maggiori esportazioni verso il Giappone. Ciò è dovuto non solo all'aumento del volume, ma anche alle differenze culturali. I consumatori giapponesi si aspettano che i loro prodotti siano confezionati in modo massiccio e individuale e la pietra non è diversa. Marin Baturov esporta quindi la pietra in Giappone in piccole partite imballate singolarmente, che si adattano al fatto che i giardini giapponesi sono in media appena 5 m², rispetto a una media di 50 m² in Europa. Questi lotti di imballaggi più piccoli richiedono più materiale da imballaggio (palette, chiodi, fogli, ecc.), che Marin Baturov proviene a livello locale.

L'aumento degli scambi commerciali di Marin Baturov con il Giappone ha comportato un inatteso beneficio per i consumatori europei. "In Giappone, il cliente è in re", afferma Gueorguieva e Marin Baturov ha migliorato il suo livello di servizio alla clientela per soddisfare tali standard elevati, a vantaggio dei loro clienti europei. Ciò dimostra come l'accordo di partenariato economico UE-Giappone — e in effetti tutti gli accordi commerciali dell'UE — crei effetti positivi per tutti noi.

Collegamenti

Norme di origine

Accordo di partenariato economico UE-Giappone

Condividi questa pagina:

Link diretti