Version: 1.6.1.43 (2021-05-06 14:34)

Classificazione del legno

La guida ti aiuterà a comprendere la classificazione del legno e degli articoli in legno, al fine di determinare le aliquote dei dazi doganali applicabili e le misure non tariffarie applicabili ai vostri prodotti.

Il legno e gli articoli in legno sono classificati nella classificazione europea delle merci, NC, in base a:

  • quanto hanno lavorato
  • la loro natura e il loro scopo
  • il tipo di legno da cui sono fabbricati

Alcuni articoli, anche se non tutti, devono soddisfare requisiti di calibro specifici per essere classificati in determinati codici di classificazione.

Termini specialistici sono spesso utilizzati per descrivere sia i processi di lavorazione del legno che gli articoli in legno. Il legno e gli articoli in legno possono essere classificati a seconda che si tratti di legno di conifere, di legno deciduoso o di legno tropicale o di legno.

Legna da ardere, trucioli di legno, scarti di legna e carbone di legna

Illegno da ardere è classificato nella sottovoce 4401 11 (conifere) o 4401 12 (non di conifere). Non vi è alcun limite alle dimensioni del legno da ardere, ma si presenta generalmente sotto forma di pezzi brevi di tronchi, tronchi spaccati o billette. Il legno da ardere può anche essere costituito da:

  • twig
  • faggeti
  • bastoncini ruvidi
  • steli di vite
  • ceppi e radici di alberi

I tronchi utilizzati per la fabbricazione di pasta o di legno non sono classificati come legna da ardere. Ciò è dovuto al fatto che — a differenza dei tronchi di combustibile — sono "accuratamente calibrati, possono essere pelati a corteccia e in genere non sono rotti, spaccati, curvati, a nodi o forati. Tali tronchi sono classificati nel codice della voce 4403.

Il legno in piccole placche o in particelle è classificato nei codici delle sottovoci 4401 21 e 4401 22. Tuttavia, i seguenti tipi di legno non sono classificati in queste sottovoci

  • legno in stecche utilizzato per intrecciare o fabbricare setacci, cassette per trucioli, scatole per fornelli, ecc. — è classificato nella voce 4404.
  • trucioli di legno utilizzati per la fabbricazione dell'aceto o per la chiarificazione dei liquidi — anch'essi classificati alla voce 4404.
  • lana di legno e farina di legno — questi prodotti sono classificati nella voce 4405.

La segatura, i cascami e i rottami di legno sono classificati nella sottovoce 4401 31 (pellet di legno) e 4401 39 (Altri). Sono costituite da legno non utilizzabile come legname e comprendono:

  • scarti delle seghe o delle acciaierie
  • rifiuti di fabbricazione
  • piantine rotte
  • vecchie casse
  • corteccia e trucioli
  • cascami e avanzi di falegnameria e lavori di carpenteria
  • scorie di tinta e cortecce di legno per concia

I cascami e i rottami di legno sono utilizzati in particolare nella fabbricazione della carta, dei pannelli di particelle e dei pannelli di fibre nonché nei combustibili. Tutti i cascami e i rottami di legno destinati ad essere utilizzati come combustibile — indipendentemente dal fatto che siano stati formati in tipi di combustibile comuni come ceppi, mattonelle o pellet — sono sempre classificati come residui di legna nella sottovoce 4401 31 e mai come legna da ardere.

Il legno da pasta in torti o spaccatura di quarti non è classificato come cascami o rottami di legno. È invece classificato nella voce 4403.

Il carbone di legna, ottenuto mediante carbonizzazione del legno a contatto con l'aria, è classificato nella voce 4402. Questo codice comprende anche il carbone di legna ottenuto mediante carbonizzazione di gusci di cocco, altri gusci e noci. Il carbone di legna può assumere la forma di:

  • blocchi
  • bastoncini
  • granulato
  • polveri
  • bricchette
  • tablet
  • palle

Anche carbone di legna agglomerato con catrame è classificato nella voce 4402.

Legno grezzo e legno squadrato

Il legno grezzo è il legno allo stato naturale, abbattuto, solitamente con i rami tagliati. Può essere scortecciato dalla corteccia esterna e interna e rimuovere eventuali sporgenze rugose per facilitare il trasporto e prevenire il degrado. Il legno grezzo è classificato nella voce 4403 e può comprendere:

  • posti recinti — solo in forma primaria
  • legname destinato alla segatura
  • pali di telefono, telegrafo e simili
  • pali non appuntiti e non spaccati
  • picchetti, punte, pali e punte
  • pit-prop rotondi
  • tronchi per pulpping, che possono essere o meno spaccati per quarti
  • tronchi rotondi per la fabbricazione di fogli da impiallacciatura, ecc.
  • tronchi per la fabbricazione di bastoncini, articoli di legno, ecc.
  • ceppi e radici di boschi speciali e di talune coltivazioni, come quelli utilizzati per la fabbricazione di impiallacciature o per l'affumicatura

Il legno sgrossato utilizzato per la fabbricazione di bastoni, ombrelli, manici di utensili e prodotti simili non rientra nella voce 4403. È invece classificato nella voce 4404.

Il legno grezzo trattato con tinte, creosoto o altri agenti di conservazione è classificato nella sottovoce 4403 10. Il legno può essere iniettato o impregnato per preservarlo, per renderlo più resistente al fuoco e per proteggerlo dal restringimento. Il processo può comportare che il legno venga immerso in vasche aperte di liquido caldo per un lungo periodo e poi lasciato nel liquido fino al raffreddamento. In alternativa, il legno può essere trattato in autoclave, sotto vuoto o sotto pressione. I prodotti per il trattamento comprendono creosoto, dinitrofenoli e dinitrocresoli.

I pali di legno di conifere sono spesso trattati in questo modo e, per essere classificati nella sottovoce 4403 10, devono avere una lunghezza minima di 6 metri, ma non superiore a 18 metri. La loro circonferenza alla testa deve essere di almeno 45 centimetri, ma non superiore a 90 centimetri.

Il legno squadrato è un tronco di alberi — o una sezione di un tronco di alberi — le cui superfici rotonde sono state ridotte a superfici piane mediante un'ascia, un adze o segatura grossolana per formare legno di sezione trasversale grossolana, anche quadrata. Il legno squadrato è classificato nella voce 4403.

Il codice della rubrica 4403 comprende anche:

  • legno semiquadrato — Legno preparato unicamente su due facce opposte, pronto per essere tagliato in una segheria per essere ulteriormente utilizzato come copertura di legno
  • alcuni tipi di legno — come il teak — che sono stati spaccati da cunei o silati in panne lungo il grano

Tuttavia, il legno tagliato in forma di traversine per strade ferrate o simili non è classificato nella voce 4403. È invece classificato nella voce 4406. Nemmeno il legno tagliato in forma di piastrelle, travi, ecc., è classificato nella voce 4403. È invece classificato sotto i codici 4407 e 4418.

Classificazione del legno leggermente lavorato, della lana di legno e della farina di legno

Il legno leggermente lavorato è il legno che è stato lavorato poco più del legno grezzo. Rientra nella voce 4404 e comprende:

  • le lunghezze dei cavoli sono barre spaccate di salice, nocciolo, betulla, ecc., che possono avere ancora la corteccia o essere sgrossate. L'hoopwood è utilizzato per la fabbricazione di articoli quali il luppolo e gli ostacoli delle botti ed è solitamente arrotolato o arrotolato
  • i pali spaccati sono steli o rami di alberi spaccati lungo la loro lunghezza. Sono generalmente utilizzati come supporto per l'orticoltura e l'agricoltura, per recinzioni o — in alcuni casi — per soffitti o tetti.
  • Ipali appuntiti, picchetti e punte sono pali rotondi o spaccati apposti alle estremità e possono o meno essere sbucciati o impregnati di conservante. Non sono segati per il lungo. Questa categoria comprende i posti recintati.
  • I bastoni di legno hanno una lunghezza e uno spessore chiaramente adatti alla fabbricazione di prodotti quali bastoni da passeggio, fruste, alberi per mazze da golf, manici per utensili, ombrelli, gru, ecc.
  • Di norma, illegno in stecche è prodotto a partire da uno dei due tipi di legno tenero comune ed è utilizzato per la fabbricazione di fogli e tavole
  • Itrucioli di legno sono di solito faggio o nocciole e si presentano come trucioli. Sono utilizzati principalmente per la fabbricazione di aceti o per chiarificare i liquidi. La differenza tra i trucioli di legno classificati nella voce 4404 e i rottami di scarto classificati nella voce 4401 consiste nel fatto che i trucioli di legno hanno uno spessore, una larghezza e una lunghezza uniformi e sono uniformemente sporchi.

Gli sbozzi per carrozzerie e per forme da stivale o da scarpe non rientrano nella voce 4404. Essi sono invece classificati nella voce 4417.

La lana di legno è ottenuta da nastri sottili di legno che vengono cotti o torti per formare una massa impigliata. I stoppini hanno una dimensione e uno spessore regolari e hanno una lunghezza considerevole. La lana di legno è di legno di conifere ed è presentata in balle pressate. È classificato nella voce 4405.

La farina di legno è una polvere ottenuta macinando segatura, trucioli o altri cascami di legno. Essa può essere ottenuta anche setacciando segatura, di cui il 8 % o meno del suo peso è trattenuto da un setaccio avente maglie di 0.63 millimetri. La farina di legno è classificata nella voce 4405 ed è utilizzata principalmente nella fabbricazione di pannelli di particelle e di linoleum.

Traverse e legno segato o tagliato

Per traversine otraverse per strade ferrate o simili si intendono le lunghezze di legno non piallato comunemente utilizzate per sostenere le strade ferrate o simili. Sono classificati nella voce 4406. Questo codice comprende anche gli interruttori, che sono più lunghi, più ampi e più spessi delle traverse.

I bordi delle traverse e degli interruttori possono essere grossolani smussati e possono avere fori o fori per fissare le rotaie o le sedie. Le traverse e gli interruttori possono anche essere rinforzati alle estremità da punti metallici, chiodi, bulloni o strisce di acciaio per impedirne la frammentazione.

Le traverse e gli interruttori impregnati con creosoto o altri agenti di conservazione sono classificati nella sottovoce 4406 91 (conifere) o 4406 92 (non di conifere). Ai fini della classificazione, per "impregnati" si intende unicamente che sono stati trattati con creosoto o altri conservanti per la loro conservazione a lungo termine. Non comprende le traversine e gli interruttori che sono stati trattati con fungicida o insetticida per proteggerli da funghi o parassiti durante la spedizione o lo stoccaggio. Questi prodotti sono considerati "non impregnati" e sono classificati nella sottovoce 4406 11 (conifere) o 4406 12 (non di conifere).

Il legno segato o tagliato è semplicemente legno preparato che è stato segato o tagliato lungo il grano o tagliato a tranciatura o pelatura. Può essere di qualsiasi lunghezza, ma deve essere più spessa di 6 millimetri. Può essere piallato, levigato o incollato con giunture a spina. Il legno segato o tagliato è classificato nella voce 4407. Alcuni esempi di questo tipo di legname sono:

  • lunghezze segate di varie dimensioni
  • travi
  • piantoni
  • posatoi
  • quadri
  • lavandini

Sono compresi anche i fogli di legno affettato o sbucciato (taglio rotativo).

Si noti che, ai fini della classificazione, il termine "piallato" non comprende il legname tagliato che è stato piallato per rimuovere i paraurti e alcuni dei segni della sega grezza, talvolta denominati "hit o mancati". Il legname così confezionato dovrebbe essere classificato nella sottovoce corretta al di là della sottovoce "Impiugato" come "Altro".

Serie complete di tavolette destinate alla fabbricazione di casse o casse da imballaggio — con o senza accessori quali rinforzi di angoli o piedi — non classificate nella sottovoce 4407. Essi sono invece classificati nella voce 4415.

Fogli di legno per impiallacciatura e compensato, tavole e piantoni

I fogli di legno utilizzati per impiallacciatura e per la fabbricazione di compensato o legno simile stratificato sono classificati alla voce 4408. Per essere classificati in questo codice, i fogli non devono essere più spessi di 6 millimetri. Essi possono tuttavia essere assemblati, incollati, cuciti o incollati sul bordo per ottenere fogli più grandi da utilizzare nel compensato e in legno simile stratificato. I fogli possono anche essere

  • piallato
  • levigato
  • incollato con giunture di testa
  • incollato con giunture a spina, eventualmente in forma zig-zag

I fogli da impiallacciatura possono anche essere prodotti mediante affettatura di blocchi di legno stratificato, in sostituzione dei fogli da impiallacciatura ottenuti secondo il metodo tradizionale.

La classificazione dei fogli per il compensato non è inficiata se un difetto è stato rimosso con carta, plastica o legno.

Le tavole, le piantine e altro legno a forma continua lungo uno o più orli o superfici — per facilitare il montaggio o creare contorni — sono classificati nella voce 4409. Il legno "a forma continua" può essere tongiato e scanalato, a forma di battente, smussato, smussato, incollato, smussato, smussato, modellato, arrotondato e di forma analoga. Può anche essere piallato, levigato o incollato con giunture a spina e comprende:

  • legno e legno arrotondato per tappeti
  • liste e modanature, comprese le gonne formate ed altre tavole stampate
  • liste e tavolette (parchetti) per pavimenti profilati

Il legno modellato costruito sovrapponendo uno stampo su un altro pezzo di legno modellato o non modellato non è classificato nella voce 4409. È invece classificato sotto i codici 4418 o 4421.

Le strisce e le tavolette che non sono state lavorate oltre la piallatura, la levigatura o l'incollatura con giunture di testa non rientrano nemmeno nella voce 4409. Essi sono invece classificati sotto i codici 4407 e 4408.

Non rientrano neppure nella voce 4409:

  • legno compensato o impiallacciato e tavolette (parchetti) Essi sono classificati nella voce 4412.
  • nastri di legno compensato o impiallacciato per pavimenti per pavimenti. Essi sono classificati nella voce 4412.
  • tavole piallate o altre tavole lavorate presentate in assortimenti sotto forma di tavole di copertura. Essi sono classificati nella voce 4415.
  • legno mortizzato, tendulato, assemblato o lavorato in modo analogo alle estremità. Anche il legno assemblato in pannelli, quali lavori di carpenteria, lavori di falegnameria e pannelli per pavimenti per parquet. Tutti questi prodotti sono classificati nella voce 4418.
  • pannelli costituiti da parti di legno segato grossolanamente, assemblati con colla per il trasporto o per la lavorazione successiva. Essi sono classificati nella voce 4421.
  • legno bronzato o che ha subito l'aggiunta di foglie metalliche. Ciò è generalmente classificato nella voce 4421.

Pannelli di particelle, pannelli detti "oriented strand board" e simili, pannelli di fibre

I pannelli di particelle, i pannelli detti "oriented strand board" (OSB) e i pannelli simili, come i pannelli detti "waferboard", sono classificati nella voce 4410.

Ilpannello di particelle, comunemente noto come agglomerato di trucioli, è un prodotto piano fabbricato in varie dimensioni mediante pressatura o estrusione. È classificato nella sottovoce 4410 11 ed è generalmente ottenuto da

  • piccole placche o particelle di legno ottenute dalla riduzione del legname in tronchi
  • residui di legno
  • frammenti di legno o di altre materie legnose quali bagassa, bambù, paglia di cereali e lino

Questi materiali sono agglomerati con resina o altro legante organico per formare il pannello truciolare.

I pannelli di particelle sono generalmente sabbiati e possono essere impregnati di una o più sostanze per garantire impermeabilizzazione, resistenza alla marciume, attacco di insetti, incendio o diffusione di fiamma, sostanze chimiche ecc. I pannelli truciolari estrusi possono presentare fori interni da un'estremità all'altra.

Il pannello di particelle impiallacciato — con o senza fori interni da una estremità all'altra — non è classificato nella voce 4410. È invece classificato nella voce 4412.

L'OSB si è evoluto a partire dal pannello waferboard. L'OSB è diverso dal wferboard in quanto i trefoli di legno sono orientati e non collocati in modo casuale. Entrambi sono lavorati a partire da trefoli, fiocchi o wafer tagliati da piccoli tronchi di legno rotondo e legati con un legante di tipo esterno sotto calore e pressione. L'OSB è classificato nella sottovoce 4410 12.

Il wferboard è un pannello strutturale costituito da wafer sottili, di legno o di altro materiale legnoso. I wafer sono simili a pezzi di impiallacciatura e sono rivestiti di colla impermeabile e incollati a caldo e sotto pressione. Il "waferboard" è classificato nella sottovoce 4410 90.

Il codice della rubrica 4410 comprende anche:

  • pannelli di particelle e pannelli simili di legno ricoperti di materia plastica, di pittura, di carta, di materie tessili o di metallo
  • pannelli di particelle e pannelli stratificati costituiti da diversi pannelli di particelle rivestiti su una o entrambe le facce con pannelli di fibra
  • pannelli stratificati costituiti da diversi pannelli di particelle e da pannelli di fibre assemblati in qualsiasi ordine

I pannelli cellulari di legno con pannelli di particelle su entrambe le facce non sono classificati nella voce 4410. Essi sono invece classificati nella voce 4418.

I pannellidi fibre sono costituiti da legno e altri materiali legnosi e possono o meno essere legati con resina o altra sostanza organica. I pannelli di fibre possono essere formati — ad esempio curvi, ondulati o perforati — e tagliati o formati in forme diverse da quelle quadrate o rettangolari. Può anche essere

  • coperto
  • smussato
  • spalmati o ricoperti di materie tessili, plastiche, vernici, carta o metallo

Ai fini della classificazione, la sabbiatura non è considerata una lavorazione meccanica.

I pannelli di fibre sono classificati nella voce 4411 e possono essere ad alta, media o bassa densità.

Pannelli di fibre ottenute con il "processo di produzione a secco", in particolare i pannelli di fibre a media densità (MDF), fabbricati in un processo in cui vengono aggiunte alle fibre di legno essiccate resine termoindurenti supplementari per facilitare il processo di legatura nella pressa. La densità varia generalmente da 0,45 g/cm³ a 1 g/cm³. Allo stato grezzo, ha due superfici lisce. I pannelli di fibre di media densità superiore a 0,8 g/cm3 sono talvolta indicati anche dal commercio come "pannelli di fibread alta densità (HDF)".

Il MDF è classificato nella sottovoce da 441112 a 4411 14 a seconda dello spessore.

Rientrano in questa voce anche i pannelli di fibre ottenuti con il "processo di produzione a umido" (pannelli duri, pannelli medi o softboard) (sottovoci da 4411 92 a 4411 94 a seconda della densità).

Il pannello duro allo stato grezzo ha una superficie liscia e una superficie ruvida. Ma può avere due superfici lisce create da un trattamento superficiale speciale.

Il codice della voce 4411 comprende anche i facciali di porte di cartone con densità superiore a 0,8 g/cm³, cuciti e modellati secondo la forma e lo stile di una porta pannello tradizionale.

Legno compensato, legno impiallacciato e legno detto "addensato"

Il legnocompensato, i pannelli impiallacciati e i prodotti simili di legno stratificato sono classificati nella voce 4412. Questi prodotti possono essere lavorati per formare forme — curvate, ondulate o perforate — e tagliate o formate in forme diverse dalla quadrata o rettangolare. Possono anche essere

  • coperto
  • smussato
  • spalmati o ricoperti di materie tessili, plastiche, vernici, carta o metallo

Il compensato ottenuto da specie di conifere presenta spesso difetti — o cavi — sullo strato esterno che sono stati riparati con parti inattive di legno o composti di carica plastici durante il processo di fabbricazione. Questi materiali non sono considerati sostanze aggiuntive e non influiscono sulla classificazione del legno compensato nella voce 4412.

Il compensato può essere sabbiato o ulteriormente preparato mediante sabbiatura. Il termine "non levigato" comprende anche "touch-leased", ossia il processo di livellamento delle irregolarità sullo strato esterno causate da patch, spina o riempimento.

I tipi di prodotti classificati nella voce 4412 comprendono:

  • bobina
  • ad anima listellata
  • ad anima lamellata

Essi comprendono anche:

  • legno compensato o legno impiallacciato, utilizzato come pannelli per pavimenti e talvolta denominato "pavimentazione per pavimenti" — questi pannelli hanno un sottile impiallacciatura di legno fissato in superficie per renderli simili ai pannelli per pavimenti costituiti da strisce per pavimenti
  • pannelli stratificati in legno per porte — noti come "sbozzi delle porte" — aventi un'anima di tipo ad anima a pannello. I bordi esposti dell'anima possono essere costituiti da pezzi di legno detti "coperchi" e i bordi possono anche essere impiallacciati. Questi pannelli possono essere stati ulteriormente lavorati, ad esempio mediante l'aggiunta di cerniere o di altri mobili per porte.

Illegno detto "addensato" è classificato nella voce 4413. Può presentarsi sotto forma di blocchi, placche, listelli e profilati ed è più comunemente faggio, cornice, robinia e pioppo.

L'addensamento può essere effettuato contemporaneamente all'impregnazione mediante incollaggio di fogli molto sottili di legno — solitamente faggio — con materia plastica termoindurente a forte pressione ad alta temperatura, in modo che il legno sia profondamente impregnato, compresso e legato.

Cornici, utensili e utensili per cucina

Le cornici di legno per quadri, fotografie, specchi e articoli simili rientrano nella voce 4414. Esse possono essere di qualsiasi forma o dimensione, tagliate in un unico pezzo da un blocco massiccio di legno o costituite da liste o modanature. I telai possono anche essere di legno incrostato o di marquetria ed essere muniti di dorsi, supporti e vetro liscio.

Gli utensili, le montature di utensili, i manici di utensili, i manici delle spazzole e i manici di scope o di spazzole, le forme per calzature e gli alberi da scarpe sono tutti classificati nella voce 4417. Rientrano in questa voce anche le maniglie per pennelli, le maniglie da barba e così via.

I seguenti articoli di legno non sono classificati alla voce 4417

  • legno semplicemente sgrossato o arrotondato per la fabbricazione di maniglie per utensili — queste sono classificate nella voce 4404
  • legno segato solo in blocchi o in altre forme pronte per essere trasformato in articoli classificati nella voce 4417, ma non ancora allo stadio degli sbozzi — sono classificati nella voce 4407
  • maniglie di legno per coltelli da tavola, cucchiai e forchette — sono classificate nella voce 4421

Gli oggetti per il servizio dacucina e da tavola in legno sono classificati nella voce 4419 e comprendono unicamente articoli funzionali, quali

  • cucchiai
  • forche
  • server per insalate
  • piastrine, ciotole e piatti da servire
  • spilli di rotolamento
  • cerotti di burro
  • pestelli
  • vassoi
  • pannelli di panificazione
  • Scolapiatti

Articoli ornamentali e mobili non coperti. Inoltre, parti di legno di oggetti per il servizio da tavola e da cucina che non sono fabbricati esclusivamente con legno non classificato alla voce 4412. Essi sono invece classificati nella voce 4421.

Casse, fusti, botti e ornamenti di legno

Le casse, scatole, gabbie, tamburi e recipienti simili di legno rientrano nella voce 4415. Questi elementi possono semplicemente essere intonacati, uniti o incollati in altro modo. Essi possono essere muniti di cerniere, manici, elementi di fissaggio, zampe o angoli e rivestiti di materie quali metallo o carta. Anche i contenitori utilizzati in precedenza che possono essere riutilizzati sono classificati nella voce 4415.

Anche i seguenti articoli sono classificati nella voce 4415

  • Tamburi per cavi — si tratta di fusti grandi e vuoti utilizzati per mantenere e trasportare cavi elettrici, telefonici e simili e spesso di diametro superiore a 1 metri
  • Piattaformedi carico — si tratta di piattaforme portatili sulle quali possono essere caricate varie merci, quali piattaforme, piattaforme postali, piattaforme a cassette di tipo collare, piattaforme side-rotaie e marciapiedi di estremità
  • Palette — si tratta di piattaforme di carico con due ponti separati da supporti o con un unico piano progettato per essere manovrato da un carrello elevatore o da un transpallet
  • Palette semplici — aventi almeno tre lati verticali, fisse, amovibili o pieghevoli e progettate per essere impilate con una paletta a doppio piano o un'altra paletta scatola

I set completi di tavole di legno non assemblate e destinati ad essere confezionati in casse, casse e altri contenitori sono classificati nella sottovoce 4415 10. Tali pannelli possono essere segati, affettati o sbucciati e possono essere presentati in un'unica partita. I fondi, i lati, i coperchi e gli elementi di fissaggio possono essere disposti in serie o meno.

Insiemi incompleti di tavole di legno destinati ad essere confezionati in casse, casse e altri contenitori non classificati alla voce 4415. Essi sono invece classificati nella voce 4421.

I fusti, le botti, i tini ed altri lavori da bottaio, di legno, comprese le stelle, rientrano nella voce 4416. Sono compresi i fusti e le botti con un corpo che si incolla a metà e a due estremità chiuse. Le vasche e le vaschette hanno generalmente un'estremità chiusa e possono avere un coperchio amovibile.

Le stelle sono piallate, curvate o smussate a una o a entrambe le estremità. Hanno una scanalatura detta "croce" progettata per facilitare l'assemblaggio. Le gradini possono essere

  • segato su una sola delle sue superfici principali e non preparato ulteriormente
  • segato cilindrico su almeno una delle sue superfici principali e non preparato ulteriormente

I nuovi fusti o botti importati per essere utilizzati nel commercio di whisky sono talvolta preparati per essere utilizzati aggiungendo a ciascuna botte un numero limitato di galloni di miscela di sherry dolce. I fusti vengono poi lasciati per diversi mesi e rinnovati periodicamente. Il residuo della miscela di sherry è rimosso prima della spedizione.

Il legno ornamentale e gli oggetti ornamentali di legno sono classificati nella voce 4420. Tra questi rientrano:

  • legno intarsiato e legno incrostato
  • cofanetti e astucci per gioielli, posate e articoli simili
  • scatole da fiuto, piccole scatole che possono essere trasportate in tasca, borsetta o su persona, valigie per articoli di cancelleria, scatole per aghi, barattoli per tabacco e scatole per carne dolce
  • statuette ed altri oggetti di ornamento
  • mobili di legno non compresi nel capitolo 94, quali portabagagli per cappelli, pennelli, portacenere, portalettere per ufficio, portapenne e portainchiostri

I pannelli di legno intarsiato e incrostato sono classificati nella sottovoce 4420 90. La marquetria è generalmente costituita da sottili pezzi di legno — ed eventualmente da altri materiali, come metalli comuni, conchiglie e avorio — incollati su un pannello di legno come decorazione.

Lavori di falegnameria e lavori di carpenteria per costruzioni e articoli in legno vari

Gli articoli di falegnameria e di carpenteria per costruzioni rientrano nella voce 4418. Essi comprendono i pannelli cellulari, i pannelli assemblati per pavimenti, le tavole di copertura (shingles) e le tavole di copertura (shakes).

Per "falegnameria" si intendono gli accessori per costruzioni quali porte, finestre, scale e intelaiature di porte e finestre. Per "carpenteria" si intende la lavorazione del legno come travi, artigiani e tetti utilizzati per scopi strutturali o per impalcature, supporti per arco ecc. Comprende anche casseforme assemblate per lavori di costruzione di calcestruzzo e legno lamellare colla — o "glulam".

Un shingle è il legno segato per il lungo che è più spinto ad una estremità — il bottone — e più sottile all'altra estremità — la punta. Una forma di agitazione è il legno che viene spaccato per rivelare la consistenza naturale del legno.

I pannelli in legno massiccio stratificato con anime spesse sono classificati nella sottovoce 4418 20, a condizione che "siano stati ulteriormente lavorati in modo da essere chiaramente utilizzati solo come porte e loro intelaiature e soglie. Ad esempio, potrebbero avere pezzi per maniglie, serrature e cerniere. Pannelli non lavorati — talvolta noti come sbozzi per porte solide — non classificati in questa sottovoce, anche se i bordi sono impiallacciati. Essi sono invece classificati nella voce 4412.
Ipannelli
assemblati per pavimenti
sono classificati nella sottovoce 4418 73 o 4418 79. Tali pannelli sono costituiti da uno "strato d'usura", costituito da blocchi, strisce, tavolette, tavolette, ecc., assemblati su un supporto di un materiale appropriato, quali legno, pannelli di particelle, carta, plastica e sughero. I pannelli per pavimenti a mosaico sono pannelli prefabbricati costituiti da vari elementi separati di forma quadrata o rettangolare. Possono essere compresi i cabochons, che sono gemme non sfaccettate e altamente lucidate. Le strisce sono disposte secondo un determinato schema, come ad esempio l'equitazione, la tessitura da panieraio e l'osso.

Lecasseforme sono classificate nella sottovoce 4418 40. È utilizzato per tutti i tipi di lavori di costruzione di calcestruzzo, ad esempio per fondazioni, muri, pavimenti, colonne, montanti, punte e sezioni di galleria. In genere, la cassetta è realizzata con plane e travi resinosi. I pannelli di compensato utilizzati per casseforme non sono classificati in questa sottovoce, anche se sono rivestiti su uno o su entrambi i lati e sono chiaramente destinati ad essere utilizzati come casseforme di cemento. Essi sono invece classificati nella voce 4412.

Anche ipannelli cellulari di legno sono classificati nella sottovoce 4418 90.

I prodottidiversi in legno rientrano nella voce 4421 e comprendono:

  • oggetti di legno fabbricati mediante tornitura o con qualsiasi altro metodo
  • stabulazione degli animali, come sentori di coniglio, hen-coops, alveari e canili
  • trogoli, scenari teatrali, panchine per giunzioni, scale, gradini, portabagagli, etichette per orticoltura, dentifrici, pannelli per recinti, tende a rulli, cappucci, orecchie, coffine, ecc.
  • serie incomplete di piani che costituiscono solo parti di casse per imballaggio in legno, ad esempio coperchi
  • incastellature e ripiani di legno che possono essere assemblati o meno, a condizione che non possano essere identificati come mobili
  • recinzioni da giardino costruite con lavori di trellis intonacati e poi stirate — dette recinzioni "Accordion system"
  • skewer e bastoncini appuntiti utilizzati per la presentazione di determinati alimenti
  • maniglie di legno per coltelli da tavola, cucchiai e forchette
  • strisce di legno dentate o inclinate su un bordo per realizzare fiammiferi
  • tende a rulli importate in assortimenti, generalmente costituiti da un rullo di legno munito a un'estremità di un tappo metallico e a molla, di un tappo metallico per l'altra estremità, di due supporti, di un reticolo di legno e di una rotaia e di un binario
  • mobili per gabinetti di cartone, che non hanno un grano visibile e che sono comunemente rivestiti di una vernice acrilica

Pavimenti in legno

Non esiste un codice unico delle merci che copra tutti i tipi di pavimentazione in legno. La classificazione dipende invece dalla sua composizione, in alcuni casi dalla sua fabbricazione e dal tipo di legno utilizzato (legno massiccio, legno di fibre di legno, tropicale, plastica o laminato di legno ecc.).

I fogli di legno affettato o sbucciato — tagliato a taglio rotativo — e le liste e tavolette parchetti per pavimenti rientrano nella voce 4407. Questo tipo di legno non è completamente preparato e non dà l'aspetto finito della pavimentazione del parquet. Non è stata lavorata al di là della piallatura, della levigatura o dell'incollatura con giunture di testa.

Il legno a forma continua — ad esempio tondulato o scanalato — lungo uno qualsiasi dei bordi o delle superfici è classificato nella voce 4409.

La pavimentazione con un'anima MDF (pannelli di fibre a media densità) tonguata e scanalata ("sistema di bloccaggio") e una superficie di un'immagine fotografica di legno su carta che simuli un pannello parquet che presenta una sovrapposizione di resina melaminica (vernice) per la protezione e una base di carta impregnata è classificata nella sottocategoria 4411.

Le liste di legno compensato o impiallacciato per pavimenti, che possono o non possono essere profilate lungo uno o più orli o superfici, sono classificate nella voce 4412. Questa voce comprende anche i pannelli di compensato o i pannelli impiallacciati utilizzati come pannelli per pavimenti e con un sottile impiallacciatura di legno fissato in superficie per renderli simili ai pannelli per pavimenti costituiti da strisce per pavimenti. Essi possono avere o meno una forma continua lungo uno qualsiasi dei bordi o delle superfici.

Le strisce per parquet assemblate in pannelli o piastrelle sono classificate nella voce 4418.

Le liste e le tavolette (parchetti) per pavimenti, non riunite, costituite da pezzi di pannelli stretti profilati lungo uno o più orli o superfici, rientrano nella voce 4409.

I pannelli cellulari e i pannelli o piastrelle assemblati per parquet — compresi quelli costituiti da strisce per parquet montate su un supporto di uno o più strati di legno — sono classificati nella voce 4418.

Caratteristiche dei pavimenti in legno

Il legno solido e impiallacciato può essere levigato e stagionato con l'invecchiamento. La qualità è determinata dal numero di nodi visibili, dalle variazioni di colore e da altre marcature presenti nel legno. I gradi "prime" che presentano nodi o variazioni minime sono più costosi e meno rustici rispetto a quelli privi di apparenza uniforme.

Molti pavimenti in legno massiccio sono riforniti nella fabbrica, il che significa che sono stati sabbiati e sigillati prima della consegna.

I pavimenti impiallacciati sono tutti finiti in fabbrica e — trattandosi di una combinazione di legno duro e di strati di legno tenero — sono generalmente più stabili del legno massiccio e meno propensi a sviluppare spazi tra i pannelli.

I pannelli e le strisce di pavimentazione in legno sono dotati di una struttura a linguetta e scanalatura per eliminare la drenaggio. Ciò li rende più forti e più facili da adattare, a differenza del vecchio stile, piantoni o blocchi a forma quadrata.

Il legno duro originale, come la quercia e l'elmo, sta dando la strada ad alternative più economiche al legno di conifere come il pino.

Glossario dei termini per pavimenti in legno

Alcuni dei termini per pavimenti in legno utilizzati nella presente guida — e nella tariffa — sono elencati e spiegati di seguito.

  • Schema del cestino — assemblaggio di dita, blocchi o strisce disposti al margine, per formare un quadrato il cui lato ha la stessa lunghezza del dito, del blocco o della striscia
  • Motivo in mattoni — Parquet costituito da pezzi di uguale lunghezza e larghezza, in cui l'estremità è al centro dell'elemento giustapposto
  • Legno lavorato: strati di legno duro compresso insieme, come legno massiccio. Può essere levigato e ristrutturato dopo la posa
  • Pavimentazione francese — pavimentazione costituita da pezzi di lunghezza casuale e da una serie di larghezze disposte in direzione parallela
  • Osso di herringbone — parquet costituito da pezzi delle stesse dimensioni, con le estremità tagliate ad angolo retto, perpendicolari l'una all'altra, ad un angolo di 45º rispetto alla direzione delle pareti o delle battente
  • Motivo ungherese — Parquet costituito da pezzi delle stesse dimensioni, con le estremità tagliate ad un angolo di 45º e 60º, che si trovano all'estremità a destra o ad un angolo di 120º, formando motivi paralleli
  • Il legnostratificato non dovrebbe essere confuso con la plastica o la carta laminata. Alcune moderne pavimentazioni laminate utilizzano una rappresentazione fotografica del legno su plastica o carta applicata ai pannelli di fibre ad alta densità o a un prodotto simile. Questo tipo di pellicola non ha ancora raggiunto l'età e di solito non può essere levigato e ristrutturato come legno massiccio.
  • Pavimentazione multistrato — pavimentazione in legno con spessore dello strato superiore di almeno 2.5 millimetri prima dell'installazione
  • Parquet — pavimentazione in legno con spessore dello strato superiore di almeno 2.5 millimetri prima dell'installazione
  • Pannello per parquet — unità di posa preassemblata costituita da pezzi di parquet
  • Piallatura — è disponibile in varie larghezze, con la linguetta e la scanalatura di lunghezze o come piantoni lisci a forma quadrata che si limitano a ruotare l'uno contro l'altro
  • Parquet a blocchi di legno massiccio — in mattoni uniformi — solitamente di quercia — arrotolati in una formazione di herringbone, mattoni, scale o cestelli
  • Parquet di legno massiccio — Fabbricazione di diverse sezioni colorate di legno duro per creare modelli decorativi. Questo tipo di pavimento è solitamente autorizzato ad acclimatare all'edificio in cui deve essere posato, in quanto il tenore di umidità del legno può variare. Ciò provoca un'espansione e una contrazione, per cui il legno ha bisogno di tempo per stabilizzarsi.
  • Motivo a nastro — Parquet costituito da un insieme di larghezza uguale ma di lunghezza casuale
  • Impiallacciatura — un unico strato sottile o fine di legno che è stato incollato su una base fabbricata. I pavimenti da impiallacciatura sono generalmente montati "galleggianti", il che significa che non sono fissati a un sottopiano. Si trovano su un fondo di schiuma o di sughero e devono avere una superficie piana e uniforme sotto di esse.
  • Blocchi di legno — pavimenti costituiti da piccole strisce o blocchi di legno, intorno a tre pollici larghi e nove pollici lunghi, disposti con osso di herringbone, ad armatura da panieraio e con altri motivi geometrici
  • Stratificato di legno — ha strati sottili di legno incollati su una base fabbricata
  • Piastrelle di legno — di lunghezza lunga, di larghezza uguale o superiore a 10 centimetri
  • Nastri di legno — i pannelli sono più stretti e più brevi dei piani e hanno fino a tre strisce di legno per cartone
Condividi questa pagina:

Link diretti