Accordo di libero scambio UE-Singapore

L'accordo elimina i dazi doganali e la burocrazia che le imprese europee devono affrontare quando esportano a Singapore. Elimina inoltre altri ostacoli al commercio e migliora il commercio di beni chiave come l'elettronica, i prodotti alimentari e i prodotti farmaceutici. L'accordo apre inoltre il mercato di Singapore alle esportazioni di servizi dell'UE, ad esempio nel settore dei trasporti e delle telecomunicazioni.

L'accordo in sintesi

L'accordo di libero scambio UE-Singapore (ALS/UE-S) è entrato in vigore il 21 novembre 2019. Cfr. il testo integrale e gli allegati dell'accordo.

L'UE e Singapore hanno inoltre firmato un accordo sulla protezione degli investimenti (EUSIPA). Entrerà in vigore dopo la sua ratifica da parte di tutti gli Stati membri dell'UE, secondo le rispettive procedure nazionali.

Quali sono i vantaggi per la vostra impresa?

L'ALS/UE -S comporta notevoli vantaggi per le imprese, tra cui:

  • maggiore accesso al mercato per le imprese dell'UE a Singapore e viceversa
  • norme tecniche meno onerose
  • eliminazione della duplicazione delle prove per taluni prodotti
  • procedure doganali e norme di origine che agevolano gli scambi
  • tutela dei diritti di proprietà intellettuale, comprese le indicazioni geografiche (IG) — prodotti alimentari e bevande regionali speciali, come il prosciutto di Parma e il whiskey irlandese
  • nuove opportunità nei servizi ambientali e negli appalti pubblici verdi
  • eliminazione degli ostacoli al commercio e agli investimenti nelle tecnologie verdi

In che modo l'accordo commerciale andrà a beneficio delle comunità agricole dell'UE?

Prima dell'accordo commerciale, Singapore applicava dazi nulli sulle importazioni di tutti i prodotti agroalimentari ad eccezione della birra. All'entrata in vigore dell'accordo Singapore ha inoltre eliminato tutte le tariffe rimanenti sulla birra, lo stout e il samsu.

L'accordo riconosce e protegge le indicazioni geografiche di vini, bevande spiritose, prodotti agricoli e alimentari originari dei territori dell'UE o di Singapore.

Inoltre, le misure previste nell'ambito della parte sanitaria e fitosanitaria dell'accordo mirano a proteggere la vita e la salute delle persone, degli animali e delle piante. Tali misure si riferiscono al riconoscimento di zone a bassa/indenne da organismi nocivi o malattie e garantiscono la trasparenza e lo scambio di informazioni e la prevenzione degli ostacoli agli scambi.

 

Singapore dispone di pochissimi terreni agricoli per soddisfare il proprio fabbisogno alimentare con le importazioni.

La sua produzione agricola è su piccola scala e si limita a:

  • fiori
  • alcuni frutti (soprattutto duri e rambutani)
  • uova
  • ortaggi
  • pollame
  • carni suine

Nel 2 019 l'UE-27 ha esportato a Singapore 1.9 miliardi di EUR di prodotti agroalimentari, più del doppio 10 anni prima. Oggi Singapore è il 5º mercato di esportazione agroalimentare dell'UE in Asia e il suo 18º mercato mondiale.

Quanto è grande il mercato di Singapore? Qual è il volume degli scambi commerciali dell'UE con Singapore?

Con una popolazione di 5.6 milioni di persone, Singapore è un polo commerciale, finanziario e di trasporto fondamentale in Asia. Con un'ampia rete di accordi commerciali con oltre 30 partner, il paese commercia ogni anno più di 550 miliardi di euro con il resto del mondo.

Per l'UE Singapore è il 14º partner commerciale di merci al mondo e il primo nel Sud-Est asiatico (VAS). Avendo un'economia fortemente orientata ai servizi, Singapore è anche il 5º partner commerciale dell'UE a livello mondiale nel settore dei servizi.

Con oltre 10,000 imprese europee che hanno istituito i loro uffici/hub regionali a Singapore, il paese è diventato la 6a destinazione globale dell'UE per gli investimenti diretti in uscita e rappresenta due terzi dello stock di investimenti diretti dell'UE in SEA.

Tariffe

Per le esportazioni verso Singapore

Prima dell'accordo, quasi tutte le merci originarie dell'UE potevano già entrare a Singapore in esenzione da dazi doganali. Dall'entrata in vigore dell'accordo, Singapore è tenuto ad applicare l'accesso in franchigia doganale a tutte le merci originarie dell'UE, comprese quelle precedentemente soggette a dazi (come la birra e lo stout).

Per le importazioni nell'UE

Al 21 novembre 2019 circa il 84 % delle importazioni da Singapore nell'UE è entrato in esenzione da dazi.

Esempi di settori che beneficiano dell'eliminazione immediata dei dazi doganali comprendono:

  • elettronica
  • prodotti farmaceutici
  • la maggior parte dei prodotti petrolchimici (alcune tariffe sui petrolchimici saranno gradualmente eliminate solo dopo 3 anni)
  • prodotti agricoli trasformati (ad eccezione del fruttosio e del granturco dolce chimicamente puri)

Quasi tutti i dazi doganali rimanenti che si applicano alle merci di Singapore che entrano nell'UE saranno gradualmente eliminati entro novembre 2024.

L'UE continuerà ad applicare dazi su alcuni prodotti anche dopo la fine del periodo di eliminazione graduale, compresi alcuni prodotti ittici (Tilapia, Skipjack) e l'agricoltura trasformata, nonché il fruttosio e il granturco dolce chimicamente puri.

Smantellamento tariffario

L'accordo commerciale descrive dettagliatamente, nell' allegato 2-A dell'accordo, le categorie di soppressione progressiva per lo smantellamento delle tariffe nell'arco di 5 anni.

 

Il calendario di smantellamento tariffario per il prodotto specifico è reperibile in My Trade Assistant.

Norme di origine

 

Per poter beneficiare del trattamento preferenziale, il prodotto dovrà soddisfare le norme di origine previste dall'accordo. Consulta lostrumento interattivo di autovalutazione delle regole di origine (ROSA) nel mio assistente commerciale per valutare se il tuo prodotto rispetta le norme di origine e scoprire come preparare i documenti corretti.

Informazioni generali sullenorme di originee sulle procedure di origine sono disponibili in questa sezione.

L'origine è la "nazionalità economica" dei beni oggetto di scambio. Se sei nuovo all'argomento, puoi trovare un' introduzione ai concetti principali nella sezione "Merci".

Norme di origine

Dove posso trovare le norme di origine?

Le norme di origine sono stabilite nel protocollo 1 dell'ALS/UE-S.

Il mio prodotto è originario dell'UE o di Singapore?

Per beneficiare della tariffa preferenziale inferiore o pari a zero ai sensi dell'accordo di libero scambio UE-Singapore, il prodotto deve essere originario dell'UE o di Singapore. Un prodotto è considerato originario dell'UE o di Singapore se è:

Il prodotto deve inoltre soddisfare tutti gli altri requisiti applicabili specificati nel capitolo (ad esempio lavorazioni o trasformazioni insufficienti, regola di non modificazione). Vi sono anche alcune flessibilità supplementari per aiutarvi a rispettare le norme specifiche per prodotto (ad esempio tolleranza e cumulo).

 

Esempi dei principali tipi di norme specifiche per prodotto negli accordi commerciali dell'UE

  • regola del valore aggiunto — il valore di tutti i materiali non originari in un prodotto non può eccedere una determinata percentuale del suo prezzo franco fabbrica
  • la modifica della classificazione tariffaria — il processo di produzione comporta una modifica della classificazione tariffaria tra i materiali non originari e il prodotto finale — ad esempio la produzione di carta (capitolo 48 del sistema armonizzato) a partire da pasta non originaria (capitolo 47 del sistema armonizzato).
  • operazioni specifiche — è necessario un processo di produzione specifico, ad esempio la filatura di fibre in filati — tali norme sono utilizzate principalmente nei settori tessile dell'abbigliamento e dei prodotti chimici

Consigli per aiutarti a rispettare le norme specifiche per prodotto

È prevista una maggiore flessibilità per aiutarvi a rispettare le norme specifiche per prodotto, come le tolleranze o il cumulo.

Tolleranza

Nell'accordo di libero scambio UE-Singapore, la norma di tolleranza consente al produttore di utilizzare materiali non originari normalmente vietati dalla norma specifica del prodotto, purché il loro peso netto o il loro valore non superino

  • 10 % del peso del prodotto per i prodotti agricoli e i prodotti agricoli trasformati di cui ai capitoli 2 e da 4 a 24 del sistema armonizzato, esclusi i prodotti della pesca trasformati del capitolo 16
  • 10 % del prezzo franco fabbrica del prodotto per i prodotti industriali diversi dai tessili e dall'abbigliamento

Tolleranze specifiche si applicano ai tessili e all'abbigliamento classificati nei capitoli da 50 a 63 del sistema armonizzato, che sono inclusi nella nota 6 e nella nota 7 dell'allegato A Note introduttive all'elenco dell'allegato B

Tale tolleranza non può essere utilizzata per superare una soglia di valore massimo dei materiali non originari elencati nelle norme specifiche per prodotto.

Cumulo

L'accordo di libero scambio UE-Singapore prevede tre modi per cumulare l'origine. Si noti tuttavia che attualmente si applica solo il primo (cumulo bilaterale)

  • cumulo bilaterale — i materiali originari di Singapore possono essere considerati originari dell'UE se utilizzati nella fabbricazione di un prodotto nell'UE (e viceversa)
  • cumulo con un paese ASEAN che ha concluso un accordo preferenziale con l'UE che consente di considerare i materiali originari di tali paesi come originari di Singapore o dell'UE quando sono utilizzati nella fabbricazione di un prodotto
    Si noti che i materiali elencati nell' allegato C del protocollo sulle norme di origine sono esclusi da tale cumulo. Attualmente tale cumulo non si applica.
  • cumulo con un paese ASEAN che non ha concluso un accordo preferenziale con l'UE, che consente di considerare i materiali originari di tali paesi come originari dell'UE o di Singapore quando sono utilizzati nella fabbricazione dei prodotti elencati nell' allegato D del protocollo sulle regole di origine.
    Attualmente tale cumulo non si applica.

Altri requisiti

Il prodotto deve inoltre soddisfare tutti gli altri requisiti applicabili specificati nel protocollo sulle norme di origine, come la regola di non alterazione.

Trasporto attraverso un paese terzo: regola di non alterazione

I prodotti originari devono essere trasportati dall'UE a Singapore (e viceversa) senza essere ulteriormente trasformati in un paese terzo.

Alcune operazioni possono essere effettuate in un paese terzo se i prodotti rimangono sotto controllo doganale, ad esempio:

  • aggiunta o apposizione di marchi, etichette, sigilli o qualsiasi documentazione atta a garantire la conformità ai requisiti nazionali specifici del paese importatore
  • conservazione dei prodotti in buone condizioni
  • magazzinaggio
  • frazionamento delle partite

In caso di dubbio, le autorità doganali possono chiedere al dichiarante di fornire prove di conformità. La prova della conformità può essere fornita con qualsiasi mezzo, tra cui:

  • documenti contrattuali di trasporto quali polizze di carico 
  • prove fattuali o concrete basate sulla marcatura o sulla numerazione dei colli 
  • qualsiasi elemento di prova relativo alle merci stesse;

Restituzione dei dazi

Il rimborso dei dazi precedentemente pagati sui materiali non originari utilizzati per fabbricare un prodotto esportato nell'ambito di una tariffa preferenziale non è consentito dal presente accordo commerciale.

Procedure di origine

Gli esportatori e gli importatori devono seguire le procedure di origine. Le procedure sono definite nella sezione B del protocollo sulle regole di origine dell'accordo. Esse chiariscono, ad esempio, in che modo:

  • dichiarare l'origine di un prodotto
  • per chiedere preferenze
  • le autorità doganali possono verificare l'origine di un prodotto

Come chiedere una tariffa preferenziale?

Per beneficiare di una tariffa preferenziale, gli importatori devono fornire la prova dell'origine.

In base a tale accordo, gli importatori possono chiedere una tariffa preferenziale basata su una dichiarazione di origine fornita dall'esportatore.

Dichiarazione di origine

Autodichiarazione dell'esportatore

Gli esportatori possono autodichiarare che il loro prodotto è originario dell'UE o di Singapore fornendo una dichiarazione di origine

  • nell'UE può essere realizzato
    • da un esportatore autorizzato
    • da qualsiasi esportatore, purché il valore totale della spedizione non superi 6,000 EUR
  • a Singapore può essere fabbricato da un esportatore che:
    • è registrato presso le autorità di Singapore
    • ha ricevuto un numero unico di entità

 

Esportatori autorizzati

Le autorità doganali del paese di esportazione possono autorizzare qualsiasi esportatore che esporti prodotti nell'ambito dell'accordo commerciale a compilare dichiarazioni di origine per i prodotti indipendentemente dal loro valore. L'esportatore deve fornire alle autorità doganali garanzie sufficienti circa la possibilità di verificare il carattere originario dei prodotti e il rispetto di tutti gli altri requisiti dell'accordo (protocollo). Le autorità doganali possono revocare lo status di esportatore autorizzato in caso di abuso.

Che cosa dovrebbe contenere la dichiarazione di origine?

Per fare una dichiarazione di origine dovreste digitare, timbrare o stampare la dichiarazione sulla fattura, sulla bolla di consegna o su un altro documento commerciale il seguente testo:

"L'esportatore dei prodotti contemplati dal presente documento (autorità doganale o autorizzazione governativa competente n....) dichiara che, salvo indicazione contraria, tali prodotti sono di... origine preferenziale."

Il testo della dichiarazione di origine può essere redatto in una qualsiasi delle lingue ufficiali dell'UE e figura nell' allegato E del protocollo sulle norme di origine.

La dichiarazione su fattura deve essere firmata a mano. Se sei un esportatore autorizzato, sei esonerato da questo requisito purché consegni alle autorità doganali un impegno scritto che accetti la piena responsabilità di qualsiasi dichiarazione che ti identifichi.

Presentazione e validità

In via eccezionale, una dichiarazione di origine può essere presentata dopo l'esportazione ("attestazione a posteriori") a condizione che sia presentata nel paese d'importazione entro due anni, nel caso dell'UE, e un anno, nel caso di Singapore, dopo l'entrata delle merci nel territorio.

L'offerente deve conservare ed essere pronto a presentare documenti giustificativi attestanti che il prodotto è originario (ad esempio, le dichiarazioni del fornitore) e soddisfa altri requisiti del protocollo sulle norme di origine, se richiesto dalle autorità doganali.

La dichiarazione di origine rimane valida per 12 mesi dalla data di rilascio da parte dell'esportatore.

Verifica dell'origine

Le autorità doganali possono verificare se un prodotto importato è effettivamente originario o soddisfa altri requisiti in materia di origine. L'ALS UE-Singapore si basa sui seguenti principi:

  • la verifica è richiesta dalle autorità del paese importatore ed è effettuata dalle autorità del paese esportatore.
  • la verifica si basa sulla cooperazione amministrativa tra le autorità doganali dei paesi importatori e dei paesi esportatori.
  • i controlli sull'origine dei prodotti sono effettuati dalle dogane locali. Non sono consentite visite della parte importatrice presso l'esportatore
  • le autorità della parte esportatrice procedono alla determinazione definitiva dell'origine e informano le autorità della parte importatrice dei risultati

Requisiti del prodotto 

Norme e requisiti tecnici

L'accordo commerciale stabilisce requisiti tecnici e prove più compatibili per i prodotti e riduce gli ostacoli tecnici che potrebbero altrimenti rendere difficile la vendita dei vostri prodotti a Singapore. Ad esempio:

  • Operatore economico autorizzato
  • semplificazione delle norme in materia di marcatura ed etichettatura
  • riduzione della duplicazione di procedure costose e dispendiose in termini di tempo per testare i prodotti — ad esempio, Singapore riconosce le attuali norme dell'UE e le prove su automobili e parti di automobili
  • è istituito un sistema di certificazione degli stabilimenti dell'UE per la produzione di carne che intendono esportare a Singapore
In che modo l'accordo commerciale tutelerà le norme europee, comprese le norme in materia di sicurezza alimentare?

L'accordo commerciale non inciderà, modificherà, ridurrà o eliminerà le norme dell'UE in qualsiasi settore.

Ciò significa che i prodotti e i servizi di Singapore possono essere venduti nell'UE solo alle stesse condizioni dei prodotti e dei servizi dell'UE. Devono soddisfare tutte le norme e i regolamenti dell'UE, ad esempio:

  • norme e regole tecniche
  • requisiti di sicurezza dei consumatori
  • requisiti ambientali
  • norme in materia di salute e igiene degli animali e delle piante
  • norme in materia di sicurezza alimentare
Elettronica

Le norme, i regolamenti tecnici e le procedure di valutazione della conformità si basano sulle pertinenti norme internazionali.

L'accordo mira a evitare la duplicazione e l'onerosità delle procedure di prova di conformità per la sicurezza dei prodotti e la compatibilità elettromagnetica

  • apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • elettrodomestici
  • elettronica di consumo

Singapore accetta una dichiarazione di conformità del fornitore per i prodotti ritenuti a basso rischio per la sicurezza dei consumatori, la salute o l'ambiente.

Veicoli a motore e loro parti

Con l'accordo è possibile vendere nuovi veicoli a motore e parti di automobili provenienti dall'UE a Singapore senza ulteriori prove o certificazioni, a condizione che siano certificati conformemente alle norme internazionali accettate nell'UE, in particolare ai regolamenti di omologazione della Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UNECE).

L'UE e Singapore hanno inoltre convenuto di:

  • astenersi dall'introdurre nuove misure di regolamentazione che differiscono dalle norme internazionali
  • consentire la vendita di prodotti che incorporano nuove tecnologie, a meno che non sia dimostrato che tali tecnologie comportano un rischio significativo per la salute umana, la sicurezza o l'ambiente;
Prodotti farmaceutici e dispositivi medici

L'UE e Singapore hanno convenuto di:

  • utilizzare norme, prassi e linee guida internazionali per i prodotti farmaceutici e i dispositivi medici
  • garantire che la quotazione, la fissazione dei prezzi e il rimborso dei prodotti farmaceutici siano equi, ragionevoli e non discriminatori

L'UE riconoscerà le norme di Singapore sulle "buone prassi di fabbricazione" (BPF) nella fabbricazione di principi attivi farmaceutici (API) equivalenti alle proprie, il che faciliterà le esportazioni di tali principi nell'UE.

Requisiti in materia di salute e sicurezza — SPS

Per quanto riguarda la sicurezza alimentare e la salute degli animali e delle piante, sia l'UE che Singapore dispongono di leggi e procedure rigorose. L'accordo mira a facilitare le esportazioni di prodotti di origine animale. Ad esempio, l'UE e Singapore hanno convenuto di valutare i rispettivi sistemi di ispezione e certificazione per gli stabilimenti di produzione di carni, anziché imporre a ciascun macello o impianto di trasformazione alimentare di essere ispezionato dall'altra parte prima di poter esportare.

 

Trova le norme e i requisiti specifici per il tuo prodotto nel mio assistente al commercio.

Ostacoli tecnici al commercio

Sebbene le norme tecniche siano importanti, talvolta possono costituire un ostacolo al commercio internazionale e possono quindi rappresentare un onere considerevole per voi in quanto esportatori.

  • se ritieni di dover affrontare un ostacolo commerciale che rallenta la tua attività o ti impedisce di esportare, puoi dirci
  • indicare cosa sta fermando le esportazioni verso Singapore utilizzando il modulo online e l'UE analizzerà la tua situazione e adotterà le misure appropriate

Contattaci

Documenti e procedure di sdoganamento

L'accordo garantisce procedure doganali più efficienti per agevolare gli scambi e ridurre i costi per le imprese.

Al fine di rafforzare la sicurezza della catena di approvvigionamento, prevede che l'UE e Singapore avviino il riconoscimento reciproco dei programmi di partenariato commerciale, come il programma dell'UE "Operatori economici autorizzati".

Documenti

Le guide per tappe descrivono i diversi tipi di documenti da preparare per lo sdoganamento dei prodotti.

A seconda del prodotto, le autorità doganali possono richiedere tutti o alcuni degli elementi riportati di seguito.

  • fattura commerciale (trova i requisiti specifici relativi alla forma e al contenuto in My Trade Assistant)
  • limpido di imballaggiot
  • licenze d'importazione per talune merci
  • certificati attestanti la conformità del prodotto ai regolamenti obbligatori sui prodotti, quali i requisiti in materia di salute e sicurezza, l'etichettatura e l'imballaggio
  • prova dell'origine — dichiarazione di origine

Si precisa che è possibile richiedere preventivamente le informazioni tariffarie vincolanti e/ o le informazioni vincolanti in materia di origine.

 

Per informazioni dettagliate sui documenti da presentare per lo sdoganamento del prodotto, consultare il mio assistente commerciale.

Procedure

Per una descrizione di come dimostrare l'origine dei prodotti per richiedere una tariffa preferenziale e delle norme relative al controllo dell'origine da parte delle autorità doganali, si rimanda alla sezione relativa alle norme di origine.

Per informazioni sul regime doganale per l'importazione e l'esportazione in generale, consultare il sito web della DG Fiscalità e unione doganale.

Proprietà intellettuale e indicazioni geografiche

L'accordo commerciale contiene inoltre norme moderne per tutelare e far rispettare i diritti di proprietà intellettuale.

Indicazioni geografiche

Singapore ha rafforzato l'attuale regime delle indicazioni geografiche (IG) istituendo un sistema di registrazione delle IG a Singapore per la protezione di prodotti che hanno qualità particolari o godono di una certa reputazione o di altre caratteristiche a causa della loro origine geografica. I produttori dell'UE possono presentare domanda di registrazione delle loro IG a Singapore. I produttori di paesi terzi possono anche presentare domanda di registrazione delle IG a Singapore, dove i prodotti rientrano nelle categorie prescritte. 139 indicazioni geografiche dell'UE per i vini, le bevande spiritose e alcuni prodotti agricoli godono di livelli di protezione uguali a quelli dell'UE. Questa maggiore protezione rafforzerà il riconoscimento, da parte dei consumatori, di prodotti alimentari, vini e alcolici autentici dell'UE a Singapore, ad esempio:

  • Vini Bordeaux
  • Prosciutto di Parma
  • Champagne
  • Birra bavarese

Brevetti

Ai sensi dell'accordo Singapore si è impegnata a concedere una proroga della durata della protezione brevettuale per compensare la riduzione della durata del brevetto derivante dal processo amministrativo operativo di commercializzazione.

Diritto d'autore e diritti connessi

L'accordo commerciale prevede 70 anni di protezione del diritto d'autore. Esso prevede una remunerazione equa e unica per i produttori di registrazioni sonore trasmesse o eseguite in pubblico. Che sarà attuato entro novembre 2021. L'accordo allineerà le leggi di Singapore sul diritto d'autore con quelle dei paesi che consentono ai produttori di registrazioni sonore di raccogliere diritti di radiodiffusione e di esecuzione pubblica.

Marchi commerciali

L'UE e Singapore proteggeranno i marchi notori sulla base della raccomandazione comune dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale.

Protezione dei dati delle prove

L'accordo prevede inoltre che i dati di prova presentati per ottenere un'autorizzazione amministrativa all'immissione in commercio di prodotti farmaceutici e agrochimici siano protetti per un periodo di 5 anni, prorogabile di altri 5 anni.

Disegni e modelli industriali

L'accordo commerciale prevede che Singapore aumenti i termini di protezione dei disegni e modelli registrati a 10 anni.

Esecuzione

L'accordo contiene disposizioni dettagliate sulle misure di esecuzione civile. Per quanto riguarda l'applicazione delle norme alle frontiere, i titolari dei diritti potranno chiedere alle autorità doganali di Singapore di sequestrare merci contraffatte e merci usurpative dal diritto d'autore.

Entro novembre 2022, i titolari dei diritti potranno chiedere alle autorità doganali di Singapore di sequestrare anche le merci contraffatte IG e quelle usurpative quando saranno importate o esportate.

Singapore e l'UE si sono inoltre impegnate ad attuare procedure che consentiranno alle autorità di sospendere di propria iniziativa l'immissione in libera pratica di merci contraffatte per il marchio, di merci usurpative per il diritto d'autore e di merci contraffatte IG. Per quanto riguarda le merci contraffatte IG, Singapore attuerà tale impegno entro novembre 2022.

L' Helpdesk DPI del Sud-Est asiatico offre alle PMI un servizio di assistenza tecnica per il sostegno diretto in materia di proprietà intellettuale.

Servizi

L'accordo commerciale copre un'ampia gamma di servizi e offre ai fornitori di servizi un ulteriore accesso al mercato.

Concretamente, l'UE e Singapore hanno convenuto di ridurre o eliminare alcune restrizioni

  • il numero di prestatori di servizi
  • valore delle operazioni o degli attivi di servizi
  • il numero di operazioni di servizi o la quantità di risultati dei servizi
  • il numero di persone che possono essere impiegate
  • il tipo specifico di soggetto giuridico autorizzato
  • limiti relativi alla partecipazione azionaria straniera/al capitale netto

Ciò vale per un'ampia gamma di settori, tra cui:

  • servizi di telecomunicazione
  • servizi finanziari
  • informatica e servizi connessi
  • servizi di trasporto
  • servizi ambientali
  • alcuni servizi alle imprese (come i servizi architettonici e ingegneristici)
  • servizi postali

L'UE e Singapore hanno inoltre convenuto di garantire che le stesse norme e regolamenti si applichino ai prestatori di servizi nazionali ed esteri in determinati settori, al fine di creare prevedibilità e parità di condizioni. Ciò vale, ad esempio, per

  • servizi postali — garantire che gli operatori dominanti sul mercato non intraprendano pratiche anticoncorrenziali
  • servizi di telecomunicazione — i principali fornitori, come i proprietari della rete, devono fornire agli altri operatori l'accesso a specifici elementi di rete, su base disaggregata, a condizioni ragionevoli e trasparenti.
  • trasporto marittimo internazionale — definire gli impegni pertinenti e garantire chiarezza su ciò che è esattamente impegnato
  • servizi informatici — captare tutti i futuri servizi informatici sulla base delle loro funzionalità
  • regolamentazione interna — disposizioni generali sulle procedure di autorizzazione e sulle qualifiche professionali che garantiscono che, quando un investitore chiede una licenza per la prestazione o meno di un servizio, essi siano trattati in modo equo e siano protetti da restrizioni arbitrarie, garantendo nel contempo il loro diritto di ricorso

 

Iservizi sono la spina dorsale delle economie dell'UE e di Singapore. Singapore è un importante centro nevralgico nel Sud-Est asiatico per i fornitori di servizi dell'UE e rappresenta oltre la metà di tutti gli scambi di servizi commerciali tra l'UE e l'ASEAN.

  UE Singapore
Servizi professionali
  • servizi di architettura 
  • contabilità
  • servizi di ingegneria e di ingegneria integrata
  • servizi urbanistici e di architettura del paesaggio
  • servizi di consulenza gestionale
  • servizi internazionali di arbitrato commerciale
  • servizi giuridici
  • contabilità
  • fiscalità
  • servizi di architettura
  • ingegneria integrata
  • servizi medici e dentistici
  • servizi veterinari
Informatica e servizi connessi Tutti i servizi connessi in questo settore Tutti i servizi connessi in questo settore
Ricerca e sviluppo
  • scienze naturali e scienze interdisciplinari ad eccezione dei servizi di R &Sfinanziati con fondi pubblici
  • scienze sociali e discipline umanistiche
  • scienze naturali
  • scienze sociali, esclusa la ricerca giuridica
Servizi alle imprese
  • pubblicità
  • ricerche di mercato
  • servizi di consulenza gestionale
  • consulenza in materia di fabbricazione
  • stampa ed editoria
  • servizi congressuali
  • traduzione
  • servizi di progettazione
  • pubblicità 
  • ricerche di mercato
  • servizi di consulenza gestionale
  • servizi tecnici di prova e analisi di automobili (CPC 8676)
  • servizi connessi al settore manifatturiero
  • consultazione sulla sicurezza
  • monitoraggio degli allarmi
  • servizi fotografici
  • servizi di gestione di convegni e mostre
  • servizi di traduzione
Servizi postali Tutti i servizi connessi in questo settore Servizi di base e di corriere espresso
Servizi di telecomunicazione Servizi consistenti nella trasmissione e nella ricezione di segnali con mezzi elettromagnetici, esclusa la radiodiffusione

Servizi (esclusa la radiodiffusione), quali:

  • servizi basati sulle infrastrutture e sui servizi
  • servizi mobili e servizi di rete a valore aggiunto
Servizi ambientali
  • servizi di gestione delle acque reflue
  • gestione dei rifiuti solidi/pericolosi, escluso il trasporto transfrontaliero di rifiuti pericolosi
  • protezione dell'aria ambiente e trattamento climatico e pulizia del suolo e delle acque
  • abbattimento del rumore e delle vibrazioni
  • protezione della biodiversità e del paesaggio
  • servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti, esclusi i servizi di discarica
  • gestione dei rifiuti pericolosi
  • risanamento e servizi connessi
  • servizi di depurazione dei gas di scarico
  • servizi di abbattimento del rumore
  • servizi di tutela della natura e del paesaggio
Servizi connessi al turismo e ai viaggi Agenzie di viaggio e servizi di gestione di giri turistici 
  • servizi alberghieri e altri servizi di alloggio
  • servizi di ristorazione, ad eccezione dei servizi di ristorazione nelle strutture alimentari gestite dal governo
  • servizi delle agenzie di viaggio e delle guide turistiche
Trasporti

Trasporti marittimi — servizi connessi

  • trasporto internazionale di passeggeri e merci
  • magazzinaggio e magazzinaggio
  • stazionamento e deposito di container
  • spedizione merci e servizi di supporto al trasporto marittimo


Strade e ferrovie — servizi di supporto come

  • Agenzia per il trasporto merci
  • movimentazione merci
  • magazzinaggio 

Trasporti marittimi — servizi connessi

  • trasporto internazionale di passeggeri e merci
  • servizi delle agenzie marittime
  • rimorchio internazionale
  • intermediazione marittima
  • spedizione merci
  • noleggio di imbarcazioni con equipaggio

Trasporto su strada — servizi di supporto come

  • servizi di noleggio
  • alcuni servizi di supporto, quali la manutenzione e la riparazione di parti di veicoli a motore
Fabbricazione
  • alimenti e bevande
  • abbigliamento
  • calzature
  • macchine e apparecchi
  • prodotti di carta
  • macchine informatiche ed elettriche
  • alimenti e bevande
  • abbigliamento
  • prodotti di carta
  • sostanze chimiche
  • alcuni macchinari e attrezzature
  • apparecchiature informatiche e di telecomunicazione

Commercio elettronico

Singapore e l'UE riconoscono l'importanza della libera circolazione delle informazioni e hanno convenuto di non imporre dazi doganali sulle trasmissioni elettroniche.

Entrambe le parti concordano inoltre sul fatto che:

  • il commercio elettronico non dovrebbe pregiudicare i diritti di proprietà intellettuale
  • lo sviluppo del commercio elettronico deve essere compatibile con le norme internazionali in materia di protezione dei dati

Appalti pubblici

Singapore e l'UE sono membri dell' accordo dell'OMC sugli appalti pubblici (AAP).

Anche prima dell'accordo commerciale, essi disponevano già di sistemi di appalti pubblici aperti e moderni e applicavano standard elevati di trasparenza e di equità procedurale ai loro appalti pubblici e, in molti casi, le imprese dell'UE erano già in grado di competere per gli appalti pubblici a Singapore al di sopra di una determinata soglia di valore.

Tuttavia, l'accordo commerciale offre alle imprese dell'UE opportunità ancora maggiori di competere per gli appalti pubblici a Singapore.

Singapore ha

  • accordo su norme supplementari in materia di gare d'appalto
  • ha accettato di abbassare le soglie di valore per le procedure di gara aperte per organismi quali il comitato per i servizi pubblici e l'autorità per il mercato dell'energia
  • ampliare i tipi di contratti di servizio pubblico oggetto degli impegni in materia di trasparenza e non discriminazione — ciò è importante perché l'accesso alle informazioni è uno dei maggiori ostacoli che le imprese più piccole dell'UE incontrano nell'accesso ai mercati esteri

L'UE ha

  • aggiunta all'elenco degli enti aperti alle gare per appalti pubblici di ulteriori ministeri, agenzie e altri organismi governativi di livello centrale — rispetto a quelli inclusi nell'elenco dell'accordo OMC sugli appalti pubblici — nonché degli enti attivi in determinati settori di pubblica utilità
  • includeva più tipi di contratti di servizi pubblici oggetto di gare d'appalto aperte rispetto a quanto concordato in sede di OMC, come ad esempio:
    • servizi ferroviari
    • servizi informatici
    • servizi di telecomunicazione
    • servizi di architettura del paesaggio

Commercio e sviluppo sostenibile

L'accordo commerciale stabilisce impegni vincolanti per garantire che i livelli nazionali di protezione dell'ambiente e del lavoro siano coerenti con le norme e gli accordi internazionali fondamentali.

Essa vieta le pratiche di "corsa al ribasso" in cui le leggi in materia di lavoro e ambiente sono abbassate per attrarre scambi o investimenti, pur riconoscendo il diritto dell'UE e di Singapore di stabilire i propri livelli di protezione dell'ambiente e del lavoro.

L'accordo commerciale mira a rafforzare il contributo del commercio e degli investimenti allo sviluppo sostenibile, tra cui:

  • responsabilità sociale delle imprese
  • iniziative in materia di etichettatura ecologica
  • commercio equo ed etico
  • conservazione e gestione sostenibile delle risorse naturali, anche attraverso la gestione sostenibile delle foreste e la conservazione e gestione degli stock ittici

Norme sul lavoro

L'ALS comprende impegni ad attuare le convenzioni dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) che le parti hanno ratificato, ma anche impegni ad adottare le misure necessarie per ratificare le convenzioni dell'OIL sui diritti fondamentali di cui non sono ancora firmatarie, quali

  • la dichiarazione ministeriale del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite sull'occupazione piena e produttiva e sul lavoro dignitoso per tutti del 2006
  • la dichiarazione dell'OIL sui principi e i diritti fondamentali sul lavoro;
  • le convenzioni fondamentali dell'OIL

Ambiente e cambiamenti climatici

L'accordo comprende impegni da parte dell'UE e di Singapore sull'effettiva attuazione degli accordi multilaterali in materia di ambiente di cui rispettivamente l'UE e/o Singapore sono parti, quali:

  • convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica
  • convenzione delle Nazioni Unite sul commercio internazionale delle specie di flora e di fauna selvatiche minacciate di estinzione (CITES)
  • la convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC);

Disposizioni specifiche sui cambiamenti climatici sottolineano ulteriormente gli sforzi dell'UE e di Singapore per affrontare i cambiamenti climatici.

L'ALS prevede inoltre la cooperazione tra le parti, anche per quanto riguarda l'etichettatura ecologica e gli appalti pubblici verdi, l'eliminazione degli ostacoli al commercio di beni e servizi rispettosi del clima, come i beni energetici rinnovabili sostenibili; la progressiva riduzione delle sovvenzioni per i combustibili fossili e la promozione delle pratiche di responsabilità sociale delle imprese.

Investimenti

L'accordo sulla protezione degli investimenti UE-Singapore (EUSIPA) entrerà in vigore dopo la ratifica da parte di tutti gli Stati membri dell'UE secondo le rispettive procedure nazionali.

Una volta in vigore, migliorerà ulteriormente il clima degli investimenti e offrirà maggiore certezza agli investitori.

L'accordo garantirà che gli investitori europei e quelli di Singapore siano trattati in modo equo ed equo e non siano soggetti ad alcun trattamento discriminatorio, ad esempio

  • espropriazioni forzate o espropriazioni senza adeguato risarcimento
  • discriminazione
  • revoca delle licenze commerciali
  • abusi da parte dello Stato ospitante, come la mancanza di un giusto processo o l'impossibilità di effettuare trasferimenti internazionali di capitali

L'accordo sulla protezione degli investimenti offrirà agli investitori l'opzione di un meccanismo moderno e riformato di risoluzione delle controversie in materia di investimenti, il sistema giurisdizionale per gli investimenti.

Le pietre angolari del nuovo sistema giurisdizionale per gli investimenti sono:

  • un Tribunale permanente di primo grado per gli investimenti
  • un tribunale d'appello per le impugnazioni

Il sistema si baserà sui principi di trasparenza delle procedure e sulle disposizioni contro gli abusi del sistema. Ad esempio, l'accordo sulla protezione degli investimenti contiene norme volte a prevenire reclami fraudolenti o manipolativi, come la ristrutturazione di un'impresa ai fini della presentazione di una domanda.

Il sistema giurisdizionale per gli investimenti garantirà che l'accordo sulla protezione degli investimenti sia interpretato in modo giuridicamente corretto e prevedibile.

Link e contatti utili

Ministero del Commercio e dell'Industria

100 high Street, #09-01, The Treasury, Singapore 179434

Tel.: + 65 6225 9911

Web: www.mti.gov.sg

Impresa Singapore (ESG)

230 via Victoria, Torre di Junction Office di Bugis di livello 10, Singapore 188024

Tel.: + 65 6898 1800

Web: www.enterprisesg.gov.sg

Ufficio di Francoforte dell'ESG

Centro di Singapore, Bleichstr. 45, 60313 Francoforte sul Meno, Germania

Tel.: + 49 699207350

Ufficio di Londra dell'ESG

Centro di Singapore, First Floor, Southwest House, 11a Regent Street, Londra SW1Y 4LR, Regno Unito

Tel.: + 44 2074842730

Delegazione dell'Unione europea a Singapore

250 North Bridge Road, #38-03 Raffles City Tower, Singapore 179101

Tel.: + 65 6336 7919

Web: https://eeas.europa.eu/delegations/singapore

Ulteriori link:

Maggiori informazioni sull'accordo di libero scambio UE-Singapore e sull'accordo sulla protezione degli investimenti sono disponibili sul sito web della DG Commercio. Per una panoramica è possibile consultare anche una scheda informativa qui.

È inoltre possibile cercare altre informazioni sulle relazioni commerciali UE-Singapore cliccando su questo link.

Anche il Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) fornisce informazioni dettagliate sulle relazioni UE-Singapore.

Condividi questa pagina:

Link diretti