Version: 1.0.24.26 (2020-11-23 14:15)

Cumulo

Al fine di sapere se un prodotto è stato sufficientemente trasformato nel paese partner, è importante sapere quando i materiali e i fattori di produzione utilizzati possono essere considerati originari dell'UE o del paese partner commerciale. Tra le norme preferenziali in materia di origine dell'UE figura la nozione di cumulo, che consente a Lei, come importatore o esportatore, di considerare originari dell'UE o di un paese partner i materiali non originari importati da paesi terzi o la trasformazione effettuata in un paese diverso da un paese partner. Gli accordi preferenziali dell'UE si basano su tre tipi di cumulo. I tre tipi differiscono per quanto riguarda il numero di paesi coinvolti nell'operazione e quali tipi di materiali — originari o non originari — possono essere cumulati.

A) Cumulo bilaterale

Cumulo bilaterale si applica a due parti: l'UE e il suo paese partner. Consente di utilizzare materiali originari dell'UE come materiali originari del vostro paese partner e viceversa? Tale cumulo si applica a tutti i regimi preferenziali dell'UE.

Il cumulo bilaterale si applica alle tre principali norme descritte nella sezione "beni sufficientemente trasformati" come segue:

  • se è utilizzata la regola del valore aggiunto, il cumulo bilaterale consente di non includere il valore dei materiali originari dell'UE nella percentuale massima percentuale dei materiali non originari.
  • se si utilizza la modifica delle regole di classificazione tariffaria, non occorre verificare se vi sia stata una modifica della classificazione tariffaria dei materiali originari dell'UE utilizzati dal produttore del paese partner.
  • se si utilizza la fabbricazione a partire da determinati prodotti, non occorre verificare se i materiali originari dell'UE si riferiscono a uno stato di produzione successivo

G) Cumulo diagonale

Il cumulo diagonale è simile al cumulo bilaterale, ma è utilizzato in accordi con più di due paesi. Consente di utilizzare materiali originari di un paese definito (come indicato nella disposizione relativa al cumulo) che differisce dal paese partner da cui intendi importare come materiali originari del paese partner. Il cumulo diagonale può essere applicato soltanto ai prodotti originari del paese definito, ossia altri paesi membri dell'accordo e successivamente trattati nel paese partner.

Il cumulo diagonale si applica alle tre regole principali descritte nella sezione "beni sufficientemente trasformati" come segue:

  • se si utilizza la regola del valore aggiunto, il cumulo diagonale consente di non contabilizzare il valore dei materiali originari del paese definito alla soglia percentuale massima dei materiali non originari
  • se si utilizza la modifica delle regole di classificazione tariffaria, non occorre verificare se vi sia stata una modifica della classificazione tariffaria dei materiali originari del paese in cui il prodotto importato è importato dal tuo paese di appartenenza.
  • se si utilizza la fabbricazione a partire da determinati prodotti, non occorre verificare se i materiali originari del paese definito si riferiscono ad uno stadio della produzione (cioè tessuto)

Cumulo completo

Il cumulo integrale prende in considerazione non solo i materiali originari dell'UE o di un paese determinato (indicati nella pertinente disposizione relativa al cumulo), ma anche i mezzi che non devono essere originari dell'UE o di uno dei paesi definiti ai fini del calcolo del contenuto originario.

Contrariamente al cumulo bilaterale o diagonale, il cumulo completo consente di considerare i materiali per il cumulo che non sono originari dell'UE o del paese partner. Questi materiali non originari possono essere stati importati dal produttore del paese partner e utilizzati nel processo di produzione. In regime di cumulo integrale, questi input non originari possono essere utilizzati anche ai fini del cumulo e conteggiati come originari del paese partner.

Il cumulo completo si applica alle tre norme principali descritte nella sezione "beni sufficientemente trasformati" come segue:

  • se si utilizza la regola del valore aggiunto, il cumulo integrale consente di non considerare il valore dei materiali importati dal tuo paese partner nella percentuale massima massima
  • se si utilizza la modifica della classificazione tariffaria, non occorre verificare se vi è stata una classificazione tariffaria dei materiali importati dal tuo paese partner
  • se si utilizza la fabbricazione a partire da determinati prodotti, non occorre verificare se i materiali che hai importato dal vostro paese partner si riferiscano a uno stato della produzione (tessuto) successivo.

Ricordate che se il trattamento effettuato nel paese partner è solo una delle operazioni effettuate nell'elenco delle operazioni minime (link alla sezione relativa alle operazioni minime), il cumulo non può essere applicato.

Link diretti