Version: 1.0.24.26 (2020-11-23 14:15)

Tipi di investimento

Esistono due tipi di investimenti esteri

  • investimenti esteri diretti,
  • investimenti non diretti (investimenti di portafoglio)

Gli investimenti esteri diretti (IDE) hanno luogo quando una società, una società multinazionale o una persona fisica proveniente da un paese investe in attivi di un altro paese o ne detiene la proprietà nelle sue società. Generalmente si tratta di acquisire una partecipazione in un'impresa esistente nel paese straniero o di avviare una controllata per espandere il funzionamento di un'impresa esistente di quel paese.

Gli investimenti esteri diretti possono assumere due forme diverse: Greenfield o fusione e acquisizione (O & As).

  • Gli investimenti greenfield riguardano la creazione di una nuova impresa o la creazione di strutture all'estero. Un investimento in nuovi settori è una forma di accesso al mercato comunemente utilizzata quando un'impresa intende ottenere il massimo livello di controllo sulle attività estere
  • Le fusioni e le acquisizioni equivalgono a trasferire la proprietà dei beni esistenti a un proprietario all'estero. In una fusione, due società si fondono per formare l'una, mentre nel caso di un'acquisizione un'impresa è ripresa da un'altra società.

Investimenti non diretti — definiti anche " investimenti esteri di portafoglio" — hanno luogo quando imprese, enti finanziari o singoli individui acquistano partecipazioni in società in una borsa valori estera. Questo tipo di investimento non è effettuato con l'intenzione di acquisire una partecipazione di controllo nella società emittente. Di norma, questo tipo di investimento è di breve durata e viene utilizzato per trarre vantaggio dalle variazioni favorevoli dei tassi di cambio o per ottenere profitti a breve termine sulle differenze di tasso di interesse. Esso offre agli investitori l'opportunità di diversificare i loro portafogli e gestire meglio il rischio associato.

Gli investimenti di portafoglio esteri possono anche contribuire a rafforzare i mercati nazionali dei capitali, migliorando la liquidità e contribuendo a migliorarne il funzionamento. Ciò comporterà a sua volta un'allocazione ottimale del capitale e delle risorse nell'economia nazionale. Per un'economia emergente, gli investimenti esteri di portafoglio possono rivelarsi un contributo significativo al suo sviluppo, creando ricchezza significativa.

Link diretti