Version: 1.0.24.26 (2020-11-23 14:15)

Documenti di sdoganamento

Durante il processo di scambio di merci a livello internazionale, è importante preparare una serie di documenti chiave necessari per lo sdoganamento. Queste comprendono di solito, tra l'altro, la fattura commerciale, lo status di operatore economico autorizzato , la prova dell'origine, l' informazione tariffaria vincolante, le informazionivincolanti in materia di origine, i certificati o le licenze pertinenti, nonché i registri IVA e di esportazione.

Tuttavia, a seconda del mezzo di trasporto, di norma i documenti supplementari devono essere compilati e presentati alle autorità doganali del paese di destinazione per le merci da compensare. Questa sezione presenta informazioni più dettagliate sui seguenti tipi di documenti supplementari

  • Polizza di carico (navigazione)
  • FIATA Bill of Lading (Trasporti combinati)
  • Itinerario stradale waybill (Trasporti su strada)
  • Diritti di trasporto aereo (trasporto aereo di merci)
  • Trasporto ferroviario merci (Rail Freight)
  • Carnet ATA (tutte le forme di trasporto)
  • Carnet TIR (strade riunite combinate e altri trasporti)
  • Elenco dei colli

Per una descrizione del processo globale d'importazione e di esportazione nonché le fasi generali da seguire, potete anche consultare le nostre guide per fasi.

Polizza di carico

La polizza di carico (B/L) è un documento rilasciato dalla compagnia di trasporto marittimo allo spedizioniere, riconoscendo che le merci sono state ricevute a bordo. In quanto tale, la polizza di carico costituisce la prova che il vettore ha ricevuto le merci. E li obbliga a consegnare le merci al destinatario. Contiene i dati relativi alle merci, alla nave e al porto di destinazione. Mostra il contratto di trasporto e trasmette il titolo alla merce. Ciò significa che il portatore della polizza di carico è ora il proprietario delle merci.

La polizza di carico può essere un documento negoziabile. Possono essere utilizzati diversi tipi di polizze di carico. Le "polizze pulite di carico" indicano che le merci sono state ricevute in buono stato e in buono stato. Le "Unclean or Dirty Bill of Lading" indicano che le merci sono danneggiate o in cattivo ordine. In tali casi, la banca di finanziamento può rifiutare di accettare i documenti dello speditore.

Polizza FIATA (FIATA Bill of Lading)

Il disegno di legge FIATA è un documento elaborato dalla Federazione internazionale delle associazioni dei datori di trasporto merci (FIATA). Esso è utilizzato per vari modi di trasporto (multimodale) e può essere applicato come documento di trasporto combinato, con uno status negoziabile. Il modo specifico di trasporto non è specificato. La responsabilità giuridica per le merci può essere trasferita durante un viaggio.

Codice stradale Waybill (CMR)

La lettera di vettura stradale è un documento contenente informazioni dettagliate sul trasporto internazionale di merci su strada. Essa è stabilita dalla convenzione per il contratto di trasporto internazionale di merci su strada del 1956 (la convenzione CMR). Esso consente allo speditore di disporre delle merci durante il trasporto. Il documento deve essere redatto in quattro copie e deve essere firmato dallo speditore e dal trasportatore. La prima copia è destinata allo speditore; il secondo sia in possesso del vettore; la terza accompagna le merci ed è consegnata al destinatario; e il quarto deve essere firmato e timbrato dal destinatario prima di essere restituito allo speditore. Di solito, un CMR viene rilasciato per ciascun veicolo.

La nota CMR non è un documento di proprietà e non è negoziabile. La proprietà giuridica non può essere trasferita.

Bolletta di emissione (AWB)

La lettera di vettura aerea è un documento che costituisce la prova del contratto di trasporto tra lo speditore e la società del vettore. Esso è rilasciato dall'agente del vettore e rientra nelle disposizioni della Convenzione di Varsavia (Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale, 12 ottobre 1929). Un unico foglio di trasporto aereo può essere utilizzato per spedizioni multiple di merci. Essa consta di tre originali e di varie copie supplementari. Un originale è conservato da ciascuna delle parti coinvolte nel trasporto (lo speditore, il destinatario e il vettore). Possono essere richieste copie all'aeroporto di partenza/destinazione, durante la consegna e, in alcuni casi, da altri vettori di merci. La lettera di vettura aerea è una fattura di trasporto merci che mostra un contratto di trasporto. Dimostra di aver ricevuto le merci.

La IATA Standard Air Waybill è un tipo specifico di lettera di trasporto aereo utilizzato da vettori appartenenti all'Associazione internazionale dei trasporti aerei (IATA). Esso contiene in generale le condizioni generali stabilite dalla convenzione di Varsavia.

Sistemi di trasporto ferroviario (CIM)

La lettera di vettura ferroviaria (CIM) è un documento necessario per il trasporto di merci per ferrovia. Esso è disciplinato dalla Convenzione relativa ai trasporti internazionali per ferrovia del 1980 (COTIF-CIM). Il CIM è rilasciato dal vettore in cinque esemplari. L'originale accompagna le merci. Il mittente conserva un duplicato dell'originale. Il vettore conserva le tre copie rimanenti a fini interni. Il CIM è considerato il contratto di trasporto ferroviario.

Carnet ATA

I carnet ATA ( ammissione temporanea, ammissione temporanea) sono i documenti doganali internazionali rilasciati dalle camere di commercio nella maggior parte dei paesi industrializzati per consentire l'importazione temporanea di merci, in esenzione da dazi doganali e tasse. I carnet ATA possono essere rilasciati per le seguenti categorie di merci: I campioni commerciali, le attrezzature professionali e le merci destinate alla presentazione o all'uso in fiere campionarie, mostre, ecc. Consult il sito Internet della Camera di commercio internazionale per ottenere ulteriori informazioni.

Carnet TIR

I carnet TIR sono documenti doganali di transito utilizzati per il trasporto internazionale di merci, quando parte del viaggio deve essere effettuato su strada. Esse consentono il trasporto di merci nell'ambito di una procedura denominata "regime TIR". Il regime TIR è stato istituito nella convenzione TIR del 1975 e firmato sotto gli auspici della Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UNECE). il regime TIR prevede che le merci viaggino in veicoli o container sicuri. Tutti i dazi e le imposte che possono essere pagati sui beni sono coperti da una garanzia valida a livello internazionale. Il carnet TIR stabilisce che tale garanzia deve essere accettata dai paesi di transito e di destinazione.

Elenco dei colli

La distinta dei colli (P/L) è un documento commerciale che accompagna la fattura commerciale e i documenti di trasporto. Fornisce informazioni sugli articoli importati e sui dettagli dell'imballaggio per ciascuna spedizione (peso, dimensioni, problemi di trattamento, ecc.).

È necessario per lo sdoganamento come inventario del carico in entrata.

L'elenco delle confezioni comprende in genere:

  • informazioni sull'esportatore, sull'importatore e sull'impresa di trasporto
  • data di rilascio
  • numero della fattura di carico
  • tipo di imballaggio (fusto, cassa, scatola, barile, borsa, ecc.)
  • numero di imballaggi
  • contenuto di ogni imballaggio (descrizione delle merci e numero degli elementi per imballaggio)
  • marche e numeri
  • peso netto, peso lordo e misurazione dei colli

Non è richiesto alcun modulo specifico. L'esportatore prepara la lista di imballaggio secondo la normale prassi commerciale. Il documento originale e almeno una copia devono essere presentati. In generale, non è necessario firmare. Nella pratica, tuttavia, l'originale e una copia dell'elenco di imballaggio sono spesso firmati. L'elenco dei colli può essere preparato in qualsiasi lingua. Si raccomanda tuttavia una traduzione in inglese.

Link diretti